Informazioni e materiali

Corso di Laurea Magistrale in
Scienze e Tecnologie della Navigazione (classe LM-72)

STRUTTURA DEL CORSO

Il Corso di Laurea di secondo livello in Scienze e Tecnologie della Navigazione ha durata biennale (per un totale di 120 CFU), prevede 12 esami e una prova finale di discussione della Tesi di Laurea.

L'organizzazione didattica è articolata in semestri.

Il Corso ha una spiccata connotazione applicativa, testimoniata da un'ampia attività didattica di laboratorio.

PIANO DI STUDI

1. anno: 51 CFU (7 insegnamenti)
2. anno: 36 CFU (5 insegnamenti)

Alle conoscenze extrauniversitarie sono attribuiti 6 CFU.
Alle attività di tirocinio sono attribuiti 9 CFU.
Alla prova finale sono attribuiti 18 CFU.

AREE DI AFFERENZA DEGLI INSEGNAMENTI

Gli insegnamenti caratterizzanti che costituiscono il piano di studi afferiscono alle seguenti aree disciplinari: ingegneristica (6), meteo-oceanografica (3), economica (1).
Gli insegnamenti a scelta consigliati (3 per un totale di 18 CFU) afferiscono all' area ingegneristica e meteo-oceanografica e sono raggruppati in tre ambiti culturali che specificano un insieme coerente di competenze nell'ambito della Navigazione e Rilievo, delle Scienze del Clima, della Gestione e Sicurezza del Volo

OBIETTIVI QUALIFICANTI

L’obiettivo del corso è la creazione di figure professionali e scientifiche con competenze approfondite e critiche nel campo delle metodologie, delle tecniche e degli strumenti delle scienze e delle tecnologie della navigazione e del clima e nell’applicazione di questi a contesti applicativi reali in campo scientifico, tecnologico e dei servizi.
In particolare, vengono approfondite le tematiche già affrontate nel corso della laurea triennale con particolare riguardo alla navigazione e gestione del mezzo nave e aereo, il rilievo topografico e la gestione delle reti permanenti geotopografiche.
Particolare attenzione viene rivolta all'approfondimento delle conoscenze di base e specialistiche della fisica dell'atmosfera, dell'oceano e del clima, concernenti aspetti sia sperimentali sia teorico-modellistici con un forte contenuto applicativo.
Il laureato per la formazione multidisciplinare acquisita ha la capacità di interagire con altre figure professionali e scientifiche che operano nell’ambito dei diversi settori applicativi.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Il laureato in Scienze e Tecnologie della Navigazione, in forza delle competenze multidisciplinari acquisite, è in grado di operare in ambiti polivalenti sia nel settore privato che nel pubblico quali: enti cartografici, opere marittime, società per rilievi idrografici, agenzie regionali per l'ambiente e il territorio, società di consulenza per la gestione della fascia costiera, strutture operanti nella gestione dei sistemi aeronautici.
Attraverso una opportuna selezione degli insegnamenti a scelta, il laureato ha anche ulteriori, specifici sbocchi occupazionali e professionali: tra questi,
le agenzie marittime e aeroportuali,
enti per il controllo del traffico aereo,
enti pubblici e privati per la previsione del tempo,
enti di ricerca pubblici e privati nel settore meteo-oceanografico.