Organizzazione del Dipartimento

Organizzazione



L'organizzazione del Dipartimento è strutturata nel seguente modo:
1. Direttore del Dipartimento
2. La Giunta di Dipartimento
3. Consiglio di Dipartimento (CdD)
4. Consigli di Corsi di Studio
5. Commissione Paritetica Docenti Studenti (CPDS)
6. Commissione Ricerca e Terza Missione (CR3M)
7. Commissione Spazi


ULTERIORI INFORMAZIONI E COMPOSIZIONE DEI VARI ORGANI


Il Direttore nell'ambito delle competenze conferitegli dallo Statuto, promuove l'attenzione alla qualità della ricerca e alle sue direzioni interdisciplinari, sollecitando la Giunta e il Consiglio di Dipartimento (CdD) ad assumere delibere coerenti con tali obiettivi. In particolare, il Direttore:
- presenta al CdD la proposta del piano triennale di sviluppo della ricerca e della didattica;
- presenta al CdD una relazione annuale sull'andamento delle attività didattiche e di ricerca sulla base di quanto predisposto dai Consigli dei corsi di studio;
- presenta e sottoscrive progetti di ricerca, previa delibera del CdD;
- predispone, coadiuvato dal Segretario Amministrativo, e presenta al Consiglio di Amministrazione, al Senato Accademico e al Nucleo di Valutazione una relazione annuale sull'attività di ricerca, didattica e amministrativa svolta dal Dipartimento;
- propone il piano annuale delle ricerche del Dipartimento e l'eventuale organizzazione di centri di studio e laboratori, anche in comune con altri Dipartimenti dell'Università di Napoli Parthenope, di altre Università italiane o straniere o con altre istituzioni scientifiche, nonché predispone i relativi necessari strumenti organizzativi ed eventualmente promuove convenzioni tra l'Università e gli Enti interessati.
Con specifico riferimento al sistema di assicurazione della qualità della ricerca del Dipartimento, il Direttore ha il compito di:
- assicurare la conformità della stessa ai requisiti applicabili e la sua funzionalità agli obiettivi di miglioramento;
- garantire che eventuali cambiamenti emersi dal rapporto di riesame siano gestiti in modo controllato e che le integrità del sistema siano mantenute nella fase di cambiamento.

Il Consiglio di Dipartimento è composto da tutti i professori di ruolo ed i ricercatori, anche a tempo determinato, afferenti al Dipartimento; da una rappresentanza degli studenti iscritti ai Corsi di Laurea e di Dottorato che afferiscono al Dipartimento e da una rappresentanza del PTA assegnato alla struttura.
In relazione alla Ricerca, il CdD ha i seguenti compiti:
- promuovere e coordinare le attività di ricerca nel rispetto dell'autonomia di ogni singolo professore e ricercatore e del suo diritto di accedere direttamente ai finanziamenti per la ricerca, ove non partecipi a programmi di ricerca comuni;
- promuovere e coordinare le attività relative ai dottorati di ricerca;
- promuovere e coordinare l'internazionalizzazione della ricerca e dell'offerta formativa;
- gestire i fondi destinati alla ricerca ed allo svolgimento delle attività didattiche nel rispetto del Regolamenti di Ateneo di Amministrazione, Finanza e Contabilità;
- formulare le proposte al Rettore riguardanti la programmazione triennale di Ateneo, la programmazione finanziaria annuale e triennale e la programmazione del personale tecnico e amministrativo;
- autorizzare il Direttore alla presentazione e sottoscrizione di programmi e progetti di ricerca e della eventuale richiesta al Rettore della delega alla sottoscrizione degli stessi;
- approvare la relazione annuale sulle attività di ricerca, la didattica e l'attività amministrativa svoltasi nel Dipartimento da presentare al Consiglio di amministrazione, al Senato accademico e al Nucleo di valutazione;
- deliberare l'attivazione e la disattivazione delle Sezioni;
- deliberare l'attivazione e disattivazione dei Laboratori.

Con specifico riferimento alla pianificazione del sistema di assicurazione della qualità della ricerca del Dipartimento, il CdD si assicura che gli obiettivi individuati per la qualità siano:
- comprensibili;
- misurabili;
- coerenti con la politica della qualità di Ateneo;
- assegnati in maniera adeguata ai livelli e in funzione dell'organizzazione dipartimentale.

La Giunta di Dipartimento coadiuva il Direttore nell'esercizio delle sue funzioni istituzionali. Può esercitare funzioni deliberative, su delega del Consiglio di Dipartimento.
La Giunta è composta dal Direttore, che la convoca e la presiede, dal Vicedirettore, da una rappresentanza, nel numero di cinque unità, dei professori, dei ricercatori e del personale tecnico-amministrativo.
Sono inoltre componenti di diritto della Giunta i Responsabili delle Sezioni, qualora istituite, e i Presidenti dei Consigli di corso di studio afferenti al Dipartimento.

La Commissione Spazi è stata istituita nell'aprile 2018 e ha i seguenti compiti:
- avere sempre un quadro aggiornato dell'allocazione degli spazi del Dipartimento;
- proporre eventuali variazioni nella distribuzione degli spazi (studi, laboratori, etc.), per compensare le fisiologiche esigenze all'interno del Dipartimento e garantire il massimo equilibrio;
- valutare eventuali richieste provenienti dall'interno del Dipartimento ed istruire ipotesi operative conseguenti.
Attualmente la commissione ha svolto unicamente una attività conoscitiva.